APPARTAMENTI FIRENZE

Affitto Appartamento Firenze

   
 
 
   
     
 
 
Firenze  
 
 
Appartamenti Firenze
- Profilo
- Appartamento PT
- Appartamento PT: Parte giorno
- Appartamento PT: Parte notte
- Appartamento PP
- Servizi
- Parco dell`Albereta
 
Firenze
 
Links
Appartamento a Firenze
 
Firenze, la «culla del Rinascimento», l`«Atene d`Italia», dalle sue lontane origini etnische fino al Mille non fu mai molto più che un piccolo borgo agricolo, anche nel periodo romano e quando era un marchesato del Sacro Romano Impero.

A partire dai secoli XI-XII le cose mutarono sostanzialmente: Firenze , pur frequentemente sconvolta da tumulti popolari e lotte intestine tra Guelfi e Ghibellini, si arricchì di monumenti (Battistero, S. Miniato) e pose le basi della sua supremazia in Toscana. Nel XII secolo si dette un assetto comunale e sorsero le prime, potenti Corporazioni delle Arti; nel `200 il,fiorino era tra le monete più solide in Europa. Il XIII fu il secolo di Dante Alighieri, che con la sua Divina Commedia (scritta agli inizi del `300) conferì al volgare fiorentino la dignità che lo avrebbe condotto a divenire la lingua italiana (prima letteraria e poi nell`uso) e il secolo di Giotto, artefice di un altro rinnovamento, nel campo della pittura. Fu anche il secolo dei grandi edifici pubblici, laici e religiosi: il Duomo e Palazzo Vecchio, opere entrambe di Arnolfo di Cambio.

Il `300 fu all`insegna del gotico, della scuola giottesca e di quella «internazionale», di Boccaccio e del suo Decamerone, ma fu anche un periodo economicamente duro, segnato dalla peste (1348) e da numerosi tracolli finanziari. Nel `400 l`ordinamento comunale cessò di esistere e nel 1434 iniziò con Cosimo il Vecchio la signoria dei Medici. In quel periodo i fermenti culturali dell`Umanesimo, già vivi nel secolo precedente, ebbero a Firenze i loro coronamento con l`altissima civiltà del Rinascimento: alla raffinata, classicheggiante corte dei Medici, soprattutto di Lorenzo il Magnifico, fiorirono la letteratura (Lorenzo stesso, Poliziano, Pulci), la pittura (Botticelli, Lippi, Ghirlandaio, Paolo Uccello), l`architettura (Brunelleschi, Michelozzo, Alberti), la scultura (Donatello, Verrocchio, della Robbia).

In campo politico, Lorenzo attuò con successo una politica di equilibrio tra le varie potenze, ma alla fine del secolo i Medici furono cacciati e il popolo istituì la Repubblica Fiorentina. In questo scorcio di secolo emergono le figure straordinarie di Savonarola, Machiavelli, Michelangelo e Leonardo. Il `500 vide il ritorno dei Medici e il granducato dell`abile Cosimo I che consolidò i domini di Firenze in Toscana ; il suo successore, Francesco I, costituì il primo nucleo della Galleria degli Uffizi .

I Medici, e i Lorena che successero loro alla guida dello Stato (1737), continuarono l`opera di incoraggiamento delle arti e la costruzione di ville, giardini e palazzi monumentali, ma nel frattempo l`importanza politica di Firenze in Italia era sensibilmente diminuita.

Neil`800 le lotte risorgimentali, poi la breve parentesi di Firenze capitale del Regno d`Italia (1865-1871). La città continuò comunque ad essere (ed è tuttora) un vivace centro artistico e culturale. Gravi furono i danni provocati dai bombardamenti della II Guerra Mondiale e dalla disastrosa alluvione del 1966.

Oggi Firenze offre ai turisti di tutto il mondo l`immagine elegante della città d`arte per eccellenza, l`ottima qualità dei suoi prodotti artigianali (oreficeria, pelletteria, paglia, calzature), la genuinità della sua gastronomia e i celebri vini del vicino Chianti. Tra le più interessanti manifestazioni folcloristiche citiamo lo Scoppio del Carro (a Pasqua) e il Calcio in Costume («antenato» dell`odierno gioco del calcio, maggio-giugno); da ricordare inoltre gli spettacoli del Maggio Musicale e le sfilate di moda (Pitti-Moda).